Cambiamenti climatici: il ruolo degli eventi meteorologici estremi dell’ultimo secolo

uragano1 300x225 Cambiamenti climatici: il ruolo degli eventi meteorologici estremi dellultimo secolo

Che ruolo potrebbero avere gli eventi meteorologici estremi dell'ultimo secolo nei cambiamenti climatici attuali?

Dall’uragano che ha distrutto New York nel 1938, agli effetti climatici devastanti dell’eruzione del Krakatoa avvenuta nel 1883. Sono solo alcuni esempio degli eventi climatici più eclatanti verificatisi tra il 19° e il 20° secolo. E’ notizia recente la ricerca effettuata da un team internazionale di climatologi – composta da 27 elementi – volta all’analisi completa di tutti gli eventi meteorologici globali dal 1871 ad oggi.

The 20th Century Reanalysis Project (20Cr) delineato nel Quarterly Journal della Royal Meteorological Society , non solo permette ai ricercatori di capire l’impatto a lungo termine di eventi meteorologici estremi, ma fornisce una chiave di paragone fondamentale nella comprensione nel cambiamento del clima attuale.

“Produrre questo enorme set di dati ha richiesto uno sforzo internazionale nella raccolta di osservazioni storiche e registrazioni provenienti da innumerevoli fonti. I dati estrapolati sono stati inseriti in alcuni dei supercomputer più potenti del mondo, collocati presso lo US Department Energy’s National Energy Research Scientific Computing Center in California e lo Oak Ridge Leadership Computing Facility del Tennessee” afferma il principale autore dello studio, il dottor Gil Compo.

“Le mappe meteorologiche risultanti, definite di reanalisi, forniscono una visione ben più ampia della variabilità del tempo passato rispetto alle carte sinora disponibili. Tutto ciò consentirà ai climatologi di valutare la variabilità del tempo attuale proiettata in un clima sempre più caldo. Non solo. Le mappe forniscono un valido strumento nello studio delle condizioni climatiche estreme e degli eventi climatici storicamente rilevanti”.

Le mappe elaborate andranno ad integrare alcuni lavori effettuati in precedenza, tra i quali spicca la serie di dati prodotta dalla Weather Bureau degli Stati Uniti che venne implementata per migliorare la comprensione degli eventi meteorologici precedenti la seconda guerra mondiale. Il 20Cr è il primo progetto che considera un intero secolo di dati e osservazioni meteorologiche.

“Una versione preliminare del progetto (definito 20CRv1, Compo et al., 2008) ha analizzato il periodo 1908-1958”, riferisce Compo. “Nella seconda versione, l’attuale ( nominata 20CRv2), sarà possibile reperire tutte le informazioni relative all’arco temporale compreso tra il 1871 e il 2008. Ci auguriamo che questo progetto possa rivelarsi di fondamentale importanza per la ricerche climatiche future”.

Il dataset 20Cr fornisce le prime stime a lungo termine della variabilità troposferica globale, tutta una serie di mappe meteorologiche dalla superficie terrestre sino all’altezza del jet-stream e la variabilità quantitativa di tutta una serie di parametri climatici dal 1871 ad oggi. La risoluzione spaziale è pari a 2°, mentre quella temporale è di 6 ore.

“Il nuovo set di dati permetterà agli scienziati del clima di inserire gli estremi meteorologici in una prospettiva storica e determinarne il cambiamento nel corso dell’ultimo secolo”, sostiene Compo. Il dataset 20Cr potrà guidare le decisione politiche evitando decisioni errate che andrebbero ad allocre risorse economiche in maniera errata.

“Le mappe di reanalisi consentiranno agli studiosi del clima di valutare, con rigore, le variazioni del clima passato rispetto ai modelli di simulazione del clima. Un aspetto senz’altro fondamentale per incrementare l’affidabilità nella previsione, su scala regionale, di eventi meteorologici estremi”, ha concluso Compo.

URL breve: http://www.notiziediscienze.com/?p=750

Scritto da il gen 27 2011. Registrato sotto Ambiente e clima, Ultime notizie. Puoi seguire la discussione attraverso RSS 2.0. Puoi lasciare un commento o seguire la discussione

Lascia una risposta



Acquista Online su IlGiardinodeiLibri.it

Galleria fotografica


Macrolibrarsi.it presenta il libro: Reality Transurfing Vol. 3 - Avanti nel Passato di Vadim Zeland
Macrolibrarsi.it un circuito per lettori senza limiti
© Copyright tuttoscienze.com 2010-2012